Rendering di un salotto

Per ottenere un rendering fotorealistico di un salotto bisogna avere come prima cosa nella mente l’immagine finale che vogliamo realizzare. Dobbiamo sapere a priori cosa vogliamo trasmettere (vedi alcuni esempi), se deve essere un ambiente in pieno giorno, di sera, con luci soffuse, con luci direzionali, ecc.

Bisogna quindi avere in mente o sulla carta un progetto già definito, con tutti i dettagli relativi al materiale, ai colori e alle finiture. Più siamo precisi, più il rendering avrà un risultato spettacolare. La modellazione per un rendering fotorealistico di un salotto è la seconda cosa da curare, più si modella ne dettaglio, più la resa sarà realistica. Bisogna immaginare di creare un modello e poterci avvicinare quanto più possibile come zoom e poter riuscire a vedere tutti i particolari. Solo così il realismo si fa strada. Ecco infine una serie di rendering spettacolari da cui prendere esempio.

Un’immagine di Roberta Cervelloni – Da notare il realismo dell’immagine

Sono passati tanti anni dalle mie prime prove, e andando a rivedere i primi rendering che realizzavo mi porta quasi a sorridere. Ovviamente tutte le prove e i test che ho fatto mi hanno portato ad ottenere ottimi risultati che nel tempo cerco di migliorare sempre di più.

A breve metterò una gallery in cui sarà possibile vedere i miglioramenti dovuti ad uno studio approfondito e alla voglia di migliorare sempre di più.